I poveri dell'Africa Sudsahariana che fanno chilometri per trovare l'acqua non son poveri dell'Africa son poveri della nostra umanita'.Siamo tutti responsabili,poi ci sono persone di 90 anni che hanno milioni di milioni e continuano ad accumulare denaro e non abbiamo il coraggio di tassarli di dirgli Basta!E' incredibile questi sono i problemi del mondo di un mondo che non ha una governance.Se non siamo capaci di stabilire degli obiettivi di occuparci dei problemi del mondo e di affrontarli rendendogli la nostra ragione di vita mettiamo in pericolo la nostra stessa vita.La fase del capitalismo che stiamo vivendo ha portato il progresso,probabilmente ha aumentato l'aspettativa di vita di 40 anni ma allo stesso tempo ci ha rovinato la vita,ci ha rubato il tempo,ci ha trasformati in merce di scambio siamo tutti in vendita.Abbiamo inventato una societa' del consumo con il bisogno costante di crescere perche' se l'economia non cresce e' una tragedia.Abbiamo inventato una montagna di consumo superfluo di bisogni superflui buttiamo compriamo buttiamo via,ma non capiamo che e' la nostra vita che stiamo sperperando,perche' quando compro qualcosa o tu compri qualcosa,non lo compriamo con i soldi lo compriamo con il tempo della vita che abbiamo speso per guadagnare quei soldi,con una netta differenza l'unica cosa che non si puo' comprare e' la vita.La vita si esaurisce ed e' terribile sprecare la propria vita per perdere la liberta'.La vita e' troppo bella per darle cosi' poca importanza forse dobbiamo aspettare che il malcontento si diffonda per renderci conto del valore delle cose piu' semplici e fondamentali della vita.

Jose' Alberto Muijca Cordano

José Alberto Mujica Cordano (Montevideo, 20 maggio 1935) è un politico uruguaiano, conosciuto pubblicamente come Pepe Mujica[1], Presidente dell'Uruguay dal 1º marzo 2010 al 1º marzo 2015. Con un passato da guerrigliero nei Tupamaros ai tempi della dittatura, fu eletto deputato, senatore e, tra il 2005 e il 2008, fu ministro dell'allevamento, agricoltura e pesca. Fu leader del Movimento di Partecipazione Popolare (MPP), raggruppamento maggioritario del Fronte Ampio, fino alle sue dimissioni avvenute il 24 maggio 2009. Il 30 novembre 2009 vinse le elezioni presidenziali, battendo al ballottaggio Luis Alberto Lacalle.

Dal 2005, dopo una lunga convivenza, si è sposato con la senatrice e leader storico del MPP Lucía Topolansky. Mujica riceveva dallo Stato uruguaiano un appannaggio di 260 259 pesos (~8 300 euro) al mese per il suo lavoro alla guida del Paese[2], ma ne donava circa il 90% a favore di organizzazioni non governative e a persone bisognose[2]. La sua automobile è un Volkswagen Maggiolino del 1987[3], donatagli da alcuni amici e che si è rifiutato di vendere nonostante offerte cospicue[3].

Vive in una piccola fattoria a Rincón del Cerro, alla periferia di Montevideo[2]. Anche durante il suo mandato aveva rinunciato a vivere nel palazzo presidenziale. In riferimento alla piccola quota di stipendio che tratteneva per sé (circa 800 euro) che lo fece soprannominare anche il "Presidente più povero del mondo"[4], Mujica dichiarò in un'intervista al quotidiano colombiano El Tiempo che tale quantità di denaro gli era sufficiente, alla luce del fatto che molti suoi connazionali devono vivere con meno[2].

Il 20 ottobre 2020, con le dimissioni dal Senato, ufficializza il suo ritiro a vita privata[5].


HUMAN

Jose' si racconta di piu',il video e' originale in lingua Spagnola con sottotitoli in Inglese,a breve la traduzione anche in Italiano scritta.

                                                                                           Grazie per la collaborazione

Premio Giovani e Barocco 
Lecce Anfiteatro Piazza Sant'Oronzo